Close
back to top
sfondo-header

Arancione

Arancione

L’Arancione unisce l’energia del colore rosso e la felicità del colore giallo. E’ associato alla contentezza.

L’Arancione rappresenta l’entusiasmo, il fascino, la felicità, la creatività, la determinazione, l’attrazione, il successo, l’incoraggiamento e lo stimolo.

Il suo nome deriva dal frutto dell’arancia. Infatti prima della scoperta di questo frutto questo colore veniva genericamente chiamato “rosso”.

Il colore Arancione è simbolo di armonia interiore, di creatività artistica e sessuale, di fiducia in se stessi e negli altri.

L’Arancione inoltre simboleggia la comprensione, la saggezza, l’equilibrio e l’ambizione.

 

In dettaglio

Caratteristiche del colore Codifica del colore
Colore: Secondario HEX: #ff8000 (una delle possibili tonalità)
Complementare: Cyan CMYK: 0,50,100,0 (una delle possibili tonalità)
Temperatura: Caldo RGB: 255,128,255 (una delle possibili tonalità)
HSV: 30°,100%, 100% (una delle possibili tonalità)

L’Arancione in pubblicità

L’Arancione combina l’energia del rosso e la felicità del giallo. E’associato con la gioia, la luce del sole, e ai tropici.

Rappresenta l’entusiasmo, fascino, felicità, creatività, determinazione, attrazione, successo, incoraggiamento e stimolo.

Infatti all’occhio umano, l’Arancione e’ un colore molto caldo, quindi dà sensazione di calore.

L’Arancione ha una visibilità molto alta, si può usare per catturare l’attenzione ed evidenziare gli elementi più importanti del tuo disegno.

L’Arancione è molto efficace per la promozione di prodotti alimentari e dei giocattoli.

Il Arancione corrisponde a desiderio, a passione sessuale, a piacere, alla sete per azione.

L’oro evoca la sensibilità del prestigio. Il significato dell’oro è illuminazione, saggezza e ricchezza. Simboleggia spesso l’alta qualità.

Si consiglia per:

Prodotti Alimentari, Agricoltura, Prodotti per la famiglia,Tecnologia, Salute.

E’ neutro per:

Si sconsiglia per:

Abbigliamento, Aerotrasporti, Automobili, Energia, Finanza.

 

L’Arancione in Psicologia

La personalità di chi ama: L’Arancione

Le persone che prediligono l’Arancione manifestano una chiara vitalità ed energia: la preferenza per questo colore quindi, rende tali persone capaci di imprese fuori dal comune; imprese, comunque, sempre serene e ponderate.

Chi ama l’Arancione e’ anche una persona tendenzialmente ottimista e consapevole delle proprie capacità riponendo in se stesso, senza presunzione alcuna, una smisurata fiducia.

Ama con gioia e trasporto e generalmente si trova in perfetta armonia con tutto ciò che la circonda.


La personalità di chi non ama: L’Arancione

Chi rifiuta l’Arancione tende a controllare costantemente la propria emotività. Sovente trova difficoltà nel rapportarsi con il prossimo e, ove ci fosse un problema, è portato ad ingigantirlo credendo così di non essere in grado di risolverlo.

Di solito non pondera le decisioni e agisce d’impulso. Questo modo di affrontare le situazioni, che in un primo momento può sembrare efficace per raggiungere grandi obiettivi, viene bloccato dalla tendenza al pessimismo insito a chi non ama questo colore.

Trova molta difficoltà inoltre sia nella sfera sessuale che sentimentale non abbandonandosi mai del tutto con fiducia, ma delegando alla ragione qualsiasi tipo di mossa.

 


L’Arancione in Cromoterapia

L’Arancione è il colore dell’allegria, del benessere, della gioia, ma anche della saggezza.

La tradizione orientale collega l’Arancione alla devozione religiosa. Nella cultura giapponese e cinese è associato all’amore e alla felicità. Nella Cabbala ebraica significa splendore.

L’Arancione ha azione energetica, ma non eccitante come il rosso. Stimola l’appetito, aiuta a rimettere in circolo l’energia bloccata ed elimina la sonnolenza mattutina.

E’ utile in caso di tendenza alla procrastinazione, insoddisfazione, paura, pessimismo. Favorisce la comprensione profonda delle cose e sviluppa saggezza.

Si puo’ utilizzare l’arancione in caso di:
smagliature, rughe, crampi, anemia, asma, aterosclerosi, depressione, esaurimento nervoso, psicosi, malumore, claustrofobia.

Controindicazioni:
L’Arancione andrebbe usato con moderazione da chi soffre di disturbi del comportamento alimentare in quanto stimola l’appetito e da chi è tossicodipendente.